Protocollo Abbro

POTEVO SCEGLIERE DI ESSERE NORMALE, HO SCELTO DI ESSERE IN SALUTE”

articolazione temporo mandibolare

Nel 2014 abbiamo trattato più di 150 pazienti suddivisi in diverse categorie, qui riportiamo le più frequenti. L’approccio ai suddetti pazienti ha portato a interessanti considerazioni circa l’efficacia del trattamento stesso.

I casi più significativi riguardano le Lombalgie e le Cervicalgie,manifestatasi nella maggioranza dei casi.

I risultati più interessanti invece riguardano i pazienti con problematiche di ATM(articolazione temporo mandibolare).

ATM

Le problematiche dell’articolazione che si sono manifestate con maggior frequenza sono state il CLICKo il LOCK.Molti dei pazienti trattati ha scongiurato in tal modo l’utilizzo di presidi ortodontici, correggendo la condizione in maniera molto incisiva.

Alcuni dei casi sono riportati con documentazione fotografica:

atm sedute
atm appuntamenti
atm controlli

Nel lavoro sull’ATM abbiamo ottenuto grandi risultati anche sulle problematiche di “compenso” quali: cefalee, cervicalgie, sensazione di stanchezza soprattutto della muscolatura del viso.

Uno dei casi partiva da una nevralgia trigeminalecon double lockmandibolare, una condizione molto disagevole per la qualità della vita del paziente.

Il primo sintomo a regredire è stato la nevralgia con un sensibile aumento della apertura buccale. A distanza di 3 trattamenti l’apertura si presentava così.

trattamenti atm

Il lavoro svolto osteopaticamente ha consentito la riduzione dell’utilizzo di terapie ortodontiche con un considerevole risparmio di tempo e denaro da parte del paziente.

paretesia

caso di luglio 2013

paretesia dell’arto inferiore bilaterale

dolore in ortostatismo prolungato

risoluzione dopo 5 sedute osteopatiche

presente a controllo ogni 6 mesi non lamenta alcun fastidio

ripresa delle attività sportive

scongiurato intervento chirurgico

Soluzione osteopatica

Feedback positivo dopo 3 trattamenti.

Share by: